Un variometro minimal fatto in casa

Per la mia passione per il volo e per l’elettronica, questo oggettino non poteva assolutamente mancare (ma seguiranno sviluppi).

È un piccolissimo variometro, ridotto ai minimi termini. Se volete costruirlo vi basteranno una manciata di pezzi. Io ne ho fatti già un paio.

 

Lista

– 1 Arduino. Nel mio caso ho usato la versione “Pro Mini 5V 16Mhz” (6€ su ebay)

– 1 sensore barometrico BMP180 (5€ su ebay) (datasheet qui)

– 1 convertitore di livello (2€ su ebay), che farà da ponte tra l’arduino (5v) ed il sensore bmp180, che lavora a 3,3V.

– 1 buzzer (0,5€).

 

Software

Io ho usato l’IDE di arduino 1.0.4.
Questa è la libreria del BMP180 per Arduino (è la stessa libreria del bmp085)
Il codice sorgente lo trovate qui. Non è opera mia, ma è talmente semplice che non aveva senso rifarlo da capo (link alternativo).

 

Considerazioni:

Conviene prendere la versione di “Arduino Pro Mini 3,3V (8Mhz), così non servirà il convertitore di livello, dato che Arduino ed il bmp180 lavoreranno entrambi a 3,3V.
A breve al posto del bmp180 proverò il barometro ms5611, visto che sembra sia più preciso e meno soggetto a disturbi.
Si può usare l’algoritmo di kalman, che permette di filtrare in modo migliore il segnale ed avere un variometro più preciso.
Per alimentare il variometro si può usare un mini pannello solare da 3v o 5v in base all’arduino che si ha (costa 3-4€ su ebay).

 

3 comments for “Un variometro minimal fatto in casa

  1. diego gianoli
    24 febbraio 2015 at 12:19

    Ciao,
    sono anch’io un volatile e mi piacerebbe provare ad assemblare un minivario da tenere di scorta quando, per un qualsiasi motivo arrivo in decollo senza strumento. Non sono un mago dell’elettronica ma qualcosina ci becco.
    Ti volevo solo chiedere conferma dei componenti che suggerisci di usare o se nel frattempo hai trovato soluzioni migliori. Ho notato che su Ebay propongono degli “Arduino compatibili”: cosa ne pensi? meglio l’originale?
    Grazie della tua disponibilità, se avrai voglia e tempo di dedicarmela.
    ciao
    diego

  2. Riccardo
    2 agosto 2015 at 12:41

    Ciao,
    gran bella idea, bravo!
    Hai già pensato di costruirne uno, avente pure un modulo Bluetooth per farlo interfacciare ad XC Track?
    Complimenti ancora!
    A presto…
    Rik

    • admin
      29 settembre 2015 at 11:17

      Ciao! si si,
      già fatto!
      Ho usato una scheda ARM a 48 mhz,
      e ho usato questa volta un barometro ms5611, che dalle letture è decisamente più preciso. Siamo intorno ai 10cm di risoluzione, e un gps mtk3339 che aggancia a freddo in meno di 1 minuto.

      Il modulo bluetooth è un hc-05 che funziona benissimo ed è abbastanza economico.
      Attualmente l’ho interfacciato su xcsoar, dove invio i dati non filtrati (xcsoar li filtra), oppure posso mandare in uscita i dati filtrati con kalman.
      Funziona anche con xctrack e volendo anche con il k8000.

      Ci ho agganciato una batteria ricaricabile ed è uscito fuori proprio un bell’oggettino, in uno spazio di 70x45x 22mm.
      A breve qualche foto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: